Le nostre azioni per difendere il diritto all’acqua

STOP BOTTLED WATER

L’Italia è il 2 ° più grande consumatore, a livello mondiale, di acqua in bottiglia. Milano è la città numero uno per il consumo, pur avendo una delle migliori acque del paese. L’acqua in bottiglia di plastica è sia una forma di accaparramento dell’acqua che una fonte d’inquinamento, a causa dell’enorme quantità di plastica smaltita e delle emissioni di CO2 dovute al trasporto. Ogni italiano beve 208 litri di acqua in bottiglia. Significa oltre un miliardo di bottiglie di plastica gettate via ogni anno, molte delle quali non adeguatamente riciclate.

Stop Bottled Water è una campagna finalizzata a fermare l’acqua in bottiglia “alla moda” nella città, un consumo in costante aumento a causa del marketing spinto del settore beverage. Vogliamo prendere Milano come target, perché è uno dei principali centri d’informazione del paese e un grande consumatore di acqua.

I nostri obiettivi

1) Chiedere a un retail locale, un supermercato mirato, scelto per la sua potenziale strategia di RSI, quindi più incline ad essere convinto, a limitare il commercio di bottiglie d’acqua di piccole dimensioni (meno di 0,5 lt).

2) Aumentare la consapevolezza sull’impatto dell’acqua imbottigliata in Italia presso i consumatori della città di Milano e promuovere l’uso dell’acqua del rubinetto impiegando borracce in alluminio.

3) Influenzare altre città in Italia attraverso una campagna mediatica portata avanti attraverso storie giornalistiche e social media.